DI GAVI IN GAVI – IL GAVI IN SCENA – DOMENICA 30 AGOSTO 2015

6/08/2015

 

 

Storie e Passioni di Vino, tra Gavi e il Mondo

Di Gavi in Gavi 2015, terza edizione di un evento noto ormai a livello regionale e nazionale, voluto dal Consorzio Tutela del Gavi per valorizzare il proprio territorio, si preannuncia ricca di sorprese.

Come sempre si andrà alla scoperta delle Corti di Gavi con un calice in mano, accompagnati da Alessandro Cattelan, il noto presentatore e artista televisivo, originario di Tortona, che ha accettato con entusiasmo di partecipare a questo evento.

Il Consorzio ha inoltre ottenuto la collaborazione del Museo Luzzati, dedicato al celeberrimo artista e disegnatore genovese: illustrazioni e opere di Emanuele Luzzati popoleranno i diversi spazi-evento ricreando le suggestioni e le atmosfere magiche che tutto il mondo conosce.

Perché il Museo Luzzati

La collaborazione con il Museo Luzzati e il Consorzio Tutela del Gavi nasce per affinità e attinenza: il Piemonte, il convivio, l’artigianalità e i viticoltori, le dame, i cavalieri, le regine… sono elementi sia dell’opera di Luzzati sia della storia del Gavi. Dice Sergio Noberini, curatore del Museo Luzzati a Genova: “L’artista genovese aveva un legame speciale con il Piemonte, rifugio della propria famiglia durante le leggi razziali, e di questa regione apprezzava particolarmente la tradizione artigiana e dei mestieri di cui si sentiva parte e membro attivo. Così come la convivialità, lo stare e il “fare” insieme è uno dei temi principali della sua produzione perché “da soli non si può nulla, insieme i limiti sono superabili”. Nelle storie e nelle leggende dei re, regine e cavalieri Luzzati invece esprimeva la sua fantasia che diventa nelle sue scenografie gioco di materie, di tessuti, di collage, di colori”.

Le scenografie di Luzzati vestiranno le corti del borgo medioevale, un teatro all’aperto per raccontare il Gavi e metterlo in scena.

La stessa immagine guida de DI GAVI IN GAVI 2015 è un disegno dell’artista genovese, a confermare la vocazione alle Arti e alla Cultura del Consorzio Tutela del Gavi.

IL GAVI IN SCENA significa che quest’anno le ‘storie del Gavi’ verranno rappresentate nelle Corti grazie a brevi spettacoli teatrali che rievocano alcuni dei momenti ‘storici’ del territorio del Grande Bianco Piemontese: la leggenda della Principessa Gavia in fuga dalla Francia per amore; il Barbarossa che sceglie Gavi come rifugio dalla guerra che infuria con la Lega Lombarda; la richiesta dei viticoltori al Podestà di Gavi per rispettare i tempi di una vendemmia di qualità già nel XVI secolo.

Episodi che testimoniano le antiche origini della storia del Cortese riadattati per il teatro da Luigi Pagliantini, sceneggiatore dell’Associazione “Amici del Forte” e profondo conoscitore del territorio, messi in scena da compagnie teatrali locali.

Dalla storia alla attualità della comunicazione enogastronomica: a Di Gavi in Gavi sarà temporaneamente allestito un sito espositivo multimediale per presentare informazioni e strumenti divulgativi, tra cui la nuova Mappa del Gavi DOCG e la bottiglia istituzionale 2015, la cui etichetta riporta l’opera Shin-On realizzata appositamente dall’artista internazionale Shuhei Matsuyama, opera che sarà esposta in questa occasione e che reinterpreta il Forte di Gavi.

Al valore della comunicazione e del marketing territoriale è riservata anche la prima edizione del Premio Gavi LA BUONA ITALIA, patrocinato da Federculture, che verrà assegnato nel pomeriggio di domenica 30 agosto nel Teatro di Gavi.

La Prima edizione del Premio Gavi LA BUONA ITALIA

Il Premio Gavi LA BUONA ITALIA, promosso dal Consorzio Tutela del Gavi, ha l’obbiettivo di riconoscere, segnalare e premiare le ‘buone pratiche’ nella valorizzazione internazionale delle filiere enogastronomiche italiane.

Protagonisti sono quindi persone, aziende, consorzi, territori che abbiano interpretato in modo particolarmente efficace uno o più delle ‘Sette Regole per la Buona Italia’ elaborate in occasione del Laboratorio Gavi del 2014, con un confronto tra 25 rappresentanti di istituzioni, imprenditori, manager, uomini di cultura e comunicatori, a confronto con 25 rappresentanti degli organi di informazione. In questa prima edizione si è focalizzata l’attenzione sulla regola: Il Colore della Comunicazione: la Comunicazione dell’Enogastronomia è narrazione, coinvolgimento, emozione.

I 10 ‘Progetti per la Buona Italia’ che costituiscono la Short list del Premio Gavi LA BUONA ITALIA 2015 sono stati segnalati da un Comitato di Giuria composto da alcuni autorevoli osservatori di questo settore:

Marco Gatti & Paolo Massobrio, dell’Osservatorio Golosaria

Davide Rampello, Regista, Direttore Artistico del Padiglione Zero-Expo 2015, Curatore

Elena Martusciello, Presidente Associazione Nazionale ‘Le Donne del Vino’

Giovanna Maggioni, Direttore Generale dell’UPA – Utenti Pubblicitari Associati

Francesco Moneta, Presidente del Comitato Cultura+Impresa

Federico Quaranta, Conduttore radiofonico (Decanter) e televisivo

Roberta Schira, Giornalista e autrice di pubblicazioni sul tema

Fabio Zanchi, Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa del Padiglione Italia-Expo 2015

Commenta così l’evento Maurizio Montobbio, Presidente del Consorzio Tutela del Gavi: “Di Gavi in Gavi racconta la nostra terra Cortese, una terra unica come uniche sono le storie che ne costituiscono l’appeal culturale e turistico. Con questa manifestazione mettiamo in scena il patrimonio straordinario di beni storici e ambientali, di tradizioni e abilità artigiane, di sapori e convivialità in cui ci riconosciamo e che vogliamo raccontare come elemento distintivo di qualità italiana. Il Premio la Buona Italia vuole essere la rappresentazione concreta di questa qualità, modello distintivo delle buone pratiche italiane che lo stesso Consorzio, nel suo ruolo di promozione e tutela, si impegna a seguire”.

L’evento previsto per domenica 30 agosto sarà anticipato da due giorni di festa: venerdì 28 e sabato 29 si aspetterà di Gavi in Gavi con concerti, cabaret e appuntamenti gastronomici.

Programma di DI GAVI IN GAVI 2015

 

28 AGOSTO
21.00   Cabaret in Corte Zerbo con Antonio Ornano a cura di Agorà, nuovo Lounge drink and fun a Gavi, di Marco Ferrari e Luca Bondino

29 AGOSTO
19.00   Raviolata sotto le Stelle con la Pro Loco di Gavi
21.00   Concerto, Omaggio a De Andrè con Aldo Ascolese e Gianluca Origone

30 AGOSTO
IL GAVI IN SCENA

Storie e Passioni di Vino, tra Gavi e il Mondo


alle 15.00  Teatro Comunale “Premio Gavi, La Buona Italia” con Alessandro Cattelan
dalle 15.30 alle 19.30  Performance teatrali con degustazione  nelle Corti del borgo, allestitecon le scenografie di Emanuele Luzzati, altre Opere dell’artista sono in mostra nell’Atrio del Palazzo Comunale

Nel pomeriggio visite guidate al Molino del Neirone. Presso l’ottocentesco molino ad acqua, unico ancora funzionante nella Val Lemme, si potrà assistere alla macinatura del mais secondo l’antica tradizione


21.00   Concerto “Il giro del mondo in un calice di Gavi” con Singers from Cluster & Orchestra Classica di Alessandria

Come sempre si andrà alla scoperta delle Corti di Gavi con un calice in mano, accompagnati da Alessandro Cattelan, il noto presentatore e artista televisivo, originario di Tortona, che ha accettato con entusiasmo di partecipare a questo evento.