“L’unione fa la forza” – I Grandi Vini – aprile 2013

30/04/2013

 

Quella del Gavi è una Denominazione di cui si sente sempre più spesso parlare, non soltanto per le caratteristiche del grande bianco piemontese, ma anche grazie al supporto del Consorzio di Tutela e ai successi di vendite, soprattutto a livello internazionale. Il controllo della produzione e un accordo di filiera che mira a tutelare tutte le parti interessate permettono a vigneron, vinificatori e imbottigliatori di pianificare adeguatamente il rinnovo dei vigneti, condurre campagne di marketing e implementare lo sviluppo di nuovi mercati. Oggi, la recente introduzione della tipologia “riserva” sta incontrando il parere favorevole dei buyer in cerca di novità, mentre il mercato nazionale dimostra di apprezzare particolarmente La tipologia “spumante”.

Arrivata al ventesimo anno di attività, l’Istituzione ha ottenuto l’Erga Omnes: un traguardo storico, simbolo di un mutamento evidentemente necessario, che aveva già coinvolto nei mesi passati altri Consorzi italiani. Così il Consorzio è ufficialmente autorizzato a vigilare e valorizzare tutta la filiera: produttori, vinificatori, imbottigliatori, siano essi soci o non soci. Una svolta che, come sempre accade, è piaciuta a molti ma le cui potenzialità si possono apprezzare solo con il tempo.